Il titolo originale della serie può essere tradotto come Ken di Hokuto, Il colpo dell'Orsa Maggiore o ancora Il pugno di Hokuto. Protagonista è appunto Kenshiro, temibile guerriero.

In Italia Ken il guerriero arriva alla sua massima notorietà attraverso due serie animate (109 episodi la prima, 43 episodi la seconda), prodotte a partire dal 1984 da Toei Doga e Fuji Television e spesso riproposte da diverse emittenti TV locali.

Al suo interno si rinvengono un gran numero di stereotipi della cultura e dei manga, l'olocausto nucleare, le arti marziali, il senso del sacrificio, la tristezza, il dolore - in pratica, il bushidō dei samurai - l'amicizia e l' amore

Il suo successo è stato straripante, anche attori del calibro di Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone hanno preso ispirazione dal fumetto Ken il guerriero per sviluppare alcuni loro film