Una volta acquistata casa non vi resta che arredarla.

Avete due opzioni a questo punto: o scegliete un architetto, o, nel caso più economico, fate da soli. Certo con un architetto avrete un risultato sicuramente di gran classe ma volete mettere la soddisfazione di dar .ita da soli e secondo i vostri desideri alla casa che avete sempre sognato? Beh, questo a costo di estenuanti viaggi nei più disparati negozi di arredamento…

Da dove iniziare? Dalla grandezza della casa e dal numero di stanze a vostra disposizione: prendete bene le misure!
Per quanto concerne il monolocale dovete creare un ambiente confortevole in modo da minimizzare gli arredi ma non l' estetica puntare all'essenziale,ai mobili componibili e occhio ai colori.
Mentre per il bilocale, vi suggeriamo il binomio cucina abitabile camera da letto, mantenendo così staccati lo spazio giorno da quello notte. Dovendo una stanza fungere da cucina abitabile, salotto e studio, sarebbe meglio puntare a una riduzione della camera da letto, puntando al minimo indispensabile, costituito da letto e qualche armadio.
Con i trilocali e oltre, date spazio alla vostra fantasia, sempre considerando le vostre esigenze. Non è detto che la soluzione migliore consista nel classico camera cucina, salotto.
Se avete optato per un loft? Coerenza. Il bello di un appartamento tradizionale suddiviso in stanze è dato dal fatto per cui è possibile associare uno stile a ogni camera come avveniva nei palazzi imperiali. In un loft questo non è possibile.Coerenza dunque nei colori, nei modelli e nelle forme, senza per questo rinunciare a qualche tocco frutto del vostro estro.