X FACTOR, il più famoso Talent show europeo sbarcato in ITALIA. Da marzo 2008 anche il nostro pubblico si è appassionato ai futuri idoli della musica italiana seguendo lo show in prima serata su raidue.
I giurati che hanno il compito di scegliere i migliori talenti che prenderanno parte alle fase finale del programma sono SIMONA VENTURA, MARA MAIONCHI e MORGAN,mentre alla conduzione del programma Tv c’è FRANCESCO FACCHINETTI.

L' X FACTOR è “quel talento speciale che trasforma una persona comune in una star”.  Questa l'idea con cui il manager discografico e produttore artistico Simon Cowell ha creato uno show, oggi alla quarta edizione in Gran Bretagna, che è ormai diventato un programma di culto ed un marchio di garanzia per tutti coloro che tentano la scalata al successo nel mondo della musica pop.

L'ultima puntata della quarta edizione, conclusasi lo scorso 16 dicembre, è stata seguita da oltre 11 milioni di britannici, di cui 8 milioni hanno partecipato attivamente alle votazioni che hanno condotta alla vittoria il giovanissimo Leon Jackson. La vincitrice della terza edizione, Leona Lewis, sta nel frattempo riscuotendo un grandissimo successo sia di critica che di vendita. e i suoi primi due singoli hanno venduto rispettivamente 800mila e 700mila copie ed il suo primo album “Spirit” (2007) ha quasi raggiunto lo straordinario traguardo del milione. Notizia di questi giorni è la sua presenza tra i superospiti del 58° festival della canzone Italiana di Sanremo.

IL FORMAT: Il format è stato adattato e trasmesso in oltre 15 paesi tra cui Spagna, Belgio, Olanda, Australia, Islanda, Russia, Finlandia, Marocco, Colombia, Germania, Arabia Saudita a cui si aggiungono Danimarca e Repubblica Ceca che partiranno, come l'Italia, nel 2008.

THE X FACTOR nasce in Gran Bretagna nel 2004
 
La caratteristica di THE X FACTOR, che lo differenzia dai simili Pop Idol e American Idol  -di cui Simon Cowell è stato per anni carismatico giudice- consiste nell'affiancare alla classica sfida tra i TALENT della musica anche la sfida tra i GIUDICI che sono anche “capitani” delle squadre in cui sono suddivisi i concorrenti: