La Fiat ha salvato la Viper, icona dell’auto sportiva americana, l’alter ego, in seno alla Chrysler, della altrettanto celebre Corvette, leggenda del Gruppo General Motors. Lo ha annunciato in questi giorni il Chrysler Group LLC: la produzione della Dodge Viper SRT10 continuerà e non saranno vendute le attività connesse al nome Viper, diventato un marchio nel marchio.

Nei piani originari di Chrysler la produzione della poderosa vettura, disponibile come coupé o spider e sospinta da un potente motore V10 di 8.4 litri in alluminio, avrebbe dovuto concludersi nel prossimo dicembre presso lo stabilimento di Connor Avenue Assembly Plant.

La fabbrica, una delle poche rimaste nell’area di Detroit, era dedicata esclusivamente alla relaizzazione della Dodge Viper.
E’ ufficialmente da pochissimo partita nello stabilimento statunitense di Detroit, la produzione limitata della Dodge Viper SRT 10, ossia l’ultimo modello della amata coupé V10 da 648 cavalli.

Dal punto di vista tecnico, la vettura manterrà tutte le impostazioni tecniche della versione classica, ma sarà prodotta in vari modelli limited edition per commemorare la fine di un mito, che non a caso verrà “soppresso” non appena è arrivata FIAT in Chrysler.