L'INPS è il più esteso ente previdenziale italiano che assiste quasi tutti i lavoratori dipendenti del settore privato, alcuni del settore pubblico e la maggior parte dei lavoratori autonomi.
Il suo compito principale è quello di svolgere delle attività per proteggere il lavoratore da tutti gli eventi che possono intaccare il reddito individuale e familiare.
L’INPS si occupa della liquidazione e del pagamento di: 

pensione di vecchiaia
pensione di anzianità
pensione ai superstiti
assegno di invalidità
pensione di inabilità

pensione in convenzione internazionale per il lavoro svolto all'estero
pensione per il lavoro svolto dagli stranieri in Italia
assegno sociale invalidità civili
prestazioni a sostegno del reddito
(disoccupazione, malattia maternità, cassa integrazione)
assegno per il nucleo familiare assegni di sostegno per la maternità e per i nuclei familiari concessi dai Comuni. 

L'INPS assicura tutte queste prestazioni tramite il prelievo dei contributi.
Questi sono somme di denaro che, nel caso del lavoro dipendente, il datore di lavoro detrae ogni mese dalla busta paga per poi versarle all’INPS.

Il lavoratore può versare dei contributi volontari ad integrazione di quelli versati obbligatoriamente. Il versamento dei contributi è obbligatorio per: i lavoratori dipendenti gli artigiani i commercianti i lavoratori autonomi agricoli i lavoratori parasubordinati