Per gli intermediari finanziari che svolgono determinati tipi di attività, il Ministro del Tesoro può, in deroga a quanto previsto per le condizioni per l' iscrizione nell'elenco dell'UIC, vincolare la scelta della forma giuridica, consentire l’assunzione di altre forme giuridiche e stabilire diversi requisiti patrimoniali.
L’UIC indica le modalità di iscrizione nell’elenco e dà comunicazione delle iscrizioni alla Banca d’Italia e alla CONSOB. Al fine di verificare il rispetto dei requisiti per l iscrizione nell’elenco, l’UIC può chiedere agli intermediari finanziari dati, notizie atti e documenti e, se necessario, può effettuare verifiche presso la sede degli intermediari stessi, anche con la collaborazione di altre autorità.
 
I soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo presso gli intermediari finanziari comunicano all'UIC, con le modalità dallo stesso stabilite, le cariche analoghe ricoperte presso altre società ed enti di qualsiasi natura