Il poker è un gioco di carte basato sulla probabilità e sulla psicologia

La fortuna è una componente che può risultare determinante nello sviluppo di una mano o una sessione di gioco ma non è l'unica né la più rilevante: per vincere regolarmente il giocatore dovrà essere in grado di ridurre al minimo i rischi e ottimizzare le vincite, dissimulando con abilità il proprio gioco e intuendo quello dei propri avversari.

Si tratta quindi di un gioco nel quale la capacità del giocatore, a lungo termine, risulta più rilevante dell'elemento aleatorio.

I giocatori fanno delle scommesse "nel piatto", sulle combinazioni di carte da loro possedute. Il piatto viene poi assegnato ai giocatori, fra quelli rimasti in gioco che posseggono la combinazione di cinque carte che soddisfanno determinati criteri. Solitamente vince chi mostra la mano più forte.

Se le scommesse sono fatte con denaro vero si tratta di cash game, ossia gioco d'azzardo che ultimamente si sta molto sviluppando in rete con dei veri e propri tornei internazionali.