Superenalotto è un gioco a premi gestito dalla Sisal, importato per la prima volta in Italia il 3 dicembre 1997, in sostituzione del gioco dell'Enalotto.

È legato rigorosamente alle estrazioni del lotto e consiste nell' indovinare il primo numero estratto dalle seguenti ruote, in un ordine qualsiasi: Bari, Firenze, Milano, Roma, Napoli e Palermo. Qualora il primo numero estratto in una delle ruote suddette sia uguale ad un precedente primo estratto, si considera valido ai fini del gioco il secondo numero di tale ruota e così via. La combinazione vincente è formata anche dal cosiddetto "numero Jolly", ovvero il primo estratto (o il secondo o il terzo e così via in caso di uguaglianza) della ruota di Venezia, e dal "SuperStar", il primo estratto sulla ruota nazionale.

Il Superenalotto è un gioco a vincita varia, nel senso che il montepremi di ogni concorso viene suddiviso nelle 5 categorie di vincita e spartito in modo equo tra i vincitori delle singole categorie. Pertanto la vincita dipende dal montepremi e dal numero di altri vincitori della stessa categoria.


La probabilità di vincita di cifre molto elevate è quasi nulla, nonostante ciò il gioco ha attirato, fin dal 1997, moltissimi giocatori, abbagliati dalle cifre milionarie messe in palio ad ogni concorso.