La spesa prevista per il cenone di capodanno raggiungera' quest'anno di 2,8 miliardi di euro con un  calo del 5,6 per cento rispetto allo scorso anno.
Nonostante gli abbondanti e ripetuti pasti delle feste natalizie, anche la sera del 31 dicembre gli italiani non rinunceranno alla buona tavola con prodotti della tradizione consumati preferibilmente nelle case di parenti o amici ma anche in ristoranti, agriturismi e locali da ballo attrezzati per l'occasione.

Se in Emilia Romagna la festa e' accompagnata dagli immancabili tortellini, nelle tavole della Lombardia vincono i risotti mentre in Piemonte sono gli agnolotti a farla da padrone e gli spaghetti sono stati i piu' gettonati in tutto il Mezzogiorno, tranne in Sardegna dove e' stato il momento dei classici gnocchetti.
 
Nei menu' insieme allo spumante la portata insostituibile e' quella di zampone o cotechino la cui la quasi totalita' dei consumi si concentra proprio nel periodo delle feste di fine anno.