La sobrietà nella scelta dei gioielli poi, viene sempre premiata. È sicuramente più gradevole portare al dito un anello non troppo vistoso che ben si abbina ad eventuali altri gioielli piuttosto che un prezioso notevolmente sgargiante che obbliga la promessa sposa ad evitare ogni altro accessorio per non andare oltre l’eccesso. È anche bene  fare attenzione ai gioielli che solitamente porta la futura sposa, in modo da mettere d'accordo l' anello ai suoi gusti e alle sue preferenze: donare un anello d' giallo style="font-weight:bold;" href="/tag/oro giallo t288.html">oro giallo /a> ad una donna che predilige l' oro bianco è sicuramente un errore da scansare.
L'altro aspetto cardine da tenere in dovuta considerazione nell'acquisto del solitario è naturalmente la pietra. La maggior parte delle gioiellerie suggerisce anelli già montati e pronti da acquistare, in diverse fogge e misure.
 
Tuttavia sarebbe preferibile scegliere separatamente montatura e pietra: in questo modo si ottimizza il budget e si può scegliere una pietra migliore. Inoltre in questo modo è possibile stimare e valutare tutte le caratteristiche della pietra "a nudo".