La Gazzetta dello Sport è il primo quotidiano d'Italia per numero di lettori nel 2007 (3 592 000) e il primo come giornale sportivo,oltre ad essere uno dei più diffusi al mondo nella sua categoria.

Dall'Editoriale pubblicato il 13 aprile 1896 col titolo «I Giuochi Olimpici»: Lunedì 6 corrente furono organizzate le feste per i giuochi olimpici L'aspettativa grandissima che vi era per questi giuochi non fu certamente superiore al risultato.

La prima giornata fu splendida e per il concorso del pubblico e per i giuochi stessi che dal lato sportivo nulla lasciarono a desiderare.

La folla che si radunò nello stadio e attorno al recinto si calcola più di ottantamila persone; la famiglia reale, cioè re Giorgio, le principesse Maria e Sofia e il principe Michielovich, venne alle tre allo stadio ed accolta dal principe ereditario e dal comitato dei Giuochi olimpici esaminò attentamente la stupenda restaurazione del circolo dovuta alla munificienza [sic] di un ricco signore greco quindi il re dopo aver tenuto un discorso con sentite e giustissime parole salutò la balda gioventù accorsa da ogni parte del mondo a prender parte alle gare tra gli applausi universali, prese possesso dello stadio a nome della Grecia.

Incominciarono allora le orchestre riunite ad eseguire l' inno olimpico opera del nostro amico Spyros Amara che diresse egli stesso, infine furono aperte le gare.