Il mondo è bello perchè è vario.
Si, perchè dai mezzi busti delle figurine Panini siamo passati ale riproduzoni in scala dei piloti .
Una volta c’erano le Barbies. E poi c’era Ken e i Power Rangers, e He-Man e pure Action Man e poi gli indimenticabili Cavalieri dello Zodiaco.

E soprattutto le Micro-Machines, come dimenticarle!
 
Si sa però che i tempi cambiano e il “micro” si trasforma in “macro”.
Niente più macchinine grandi quanto un’ unghia, ma minimoto vere da guidare subito.
Niente più pupazzetti alti appena qualche inch, ma… bambolotti quasi in scala 1:1!
La mania di gigantismo ha colpito anche la MotoGP e questi sono i risultati! (Esilaranti, direi.)
 
A metà tra la forma di un giocatore del Subbuteo (con tanto di pedana rotonda) e le dimensioni megalomani di una Bratz, gli amici di Motoblog ci mostrano questi mega-pupazzoni in scala 1:5 dei più grandi campioni della MotoGP: Valentino Rossi e Daniel Pedrosa i primi a svelarsi.
Costo del Campione-mignon? 350 €.
 
L’espressione sorpresa e titubante del bambino a fianco non lascia adito a dubbi: “Chi cavolo sono questi due bimbi muti
Ce lo siamo chiesti anche noi.