Nel gergo comune il termine dieta viene spesso usato per indicare le diete dimagranti. Le diete dimagranti sono uno specifico regime alimentare volto alla diminuzione del peso corporeo. Possono essere consigliate e studiate caso per caso da un dietista, ma spesso sono scelte in modo arbitrario dagli individui che ritengono di dover ridurre il proprio peso, spesso per cercare di corrispondere ad un determinato canone estetico.

Le diete dimagranti si basano generalmente su un regime ipocalorico, inteso cioè a ridurre l'apporto di calorie coi cibi, generalmente privilegiando gli alimenti meno ricchi in nutrienti calorici come i lipidi e gli zuccheri. Molte diete inoltre si basano su una generale riduzione dell'assunzione di cibo, indipendentemente dal tipo di alimento. Un esempio di dieta dimagrante scorretta è la dieta yo-yo. Questa dieta infatti si basa sulla drastica riduzione del numero di calorie assunte ogni giorno, per poi passare ad una dieta "normale": tutto ciò provoca una perdita di peso che viene subito vanificata. I dietisti ritengono che per controllare il peso corporeo l'adozione di un regime alimentare controllato non è sufficiente, è necessario anche svolgere attività fisica regolare (come ad esempio praticare una qualche attività sportiva).
La chiave del successo di una dieta è non il non ingerimento di cibi,non una dimunizione drastica dell'alimentazione,che permette di ottenere si dei risultati, ma solo nel breve periodo,in quanto la volontà dopo un pò viene meno e si torna a mangiare come prima,più di prima.E' necessario invece adottare uno stile di .ita corretto,basato sulla conoscenza dei cibi che si ingeriscono,e quindi sul corretto equilibrio tra i diversi macronutrienti.E in più deve essere abbinata una attività fisica non esagerata ma che possa essere mantenuta nel tempo. Questo vuol dire cambiare stile di .ita non fare diete bislacche che alla lunga portano solo malefici,non benefici.