La fisioterapia è l'insieme delle metodologie messe in atto da un professionista specifico, il fisioterapista, per analizzare una serie di patologie legate a un disturbo della motricità, delle funzioni corticali superiori, cardio-respiratorie e viscerali.

Per esercitare la professione di fisioterapista è necessaria la Laurea in Fisioterapia, triennale abilitante alla professione sanitaria del fisioterapista. Dopo il percorso descritto è fattibile accedere a Master di Specializzazione e anche alla Laurea Specialistica in Scienze della Riabilitazione, biennale, di carattere manageriale, didattico e di analisi clinica.


Essendo il fisioterapista l'operatore abilitato a spiegare in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori, e di quelle viscerali conseguenti ad eventi patologici, a varia eziologia, congenita o acquisita, il suo intervento può avvenire in equipe con altri professionisti sanitari, come il logopedista, il terapista occupazionale, medico di medicina generale, l'ortopedico, il neurologo, il cardiologo, lo pneumologo, il neuropsichiatra, il fisiatra